01 novembre 2016
01 nov 2016

Il cammino verso la santità

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

santi-dehoniani IT

Il Signore ci ha tracciato il cammino verso la santità. L’esperienza di tante sorelle e fratelli che ci hanno preceduto diventa punto di riferimento per il tempo di oggi. È bello guardare alla loro storia per scoprire atteggiamenti che possono essere imitati e vissuti. Per diversi dehoniani è iniziato il processo da parte della postulazione generale per riconoscere i segni del loro cammino di perfezione.


1. Beato JUAN MARÍA DE LA CRUZ, presbitero e martire, (1891-1936)

Proclamato Beato da Giovanni Paolo II, insieme ai Martiri di Valencia, nel 2001. Quest’anno abbiamo celebrato il 125º della sua nascita.

2. Venerabile Servo di Dio LÉON DEHON, (1843-1925)

Fondatore della Congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù

3. Venerabile P. VINCENZO GALLO, (1899-1934)

Chiamato “L’apostolo della sofferenza”, “la vittima consacrata al Cuore di Cristo”, moriva in concetto di santità la sera del 2 maggio 1934. Proclamato “Venerabile” da Papa Giovanni Paolo II nel 1990.

4. Servo di Dio P. ANDREAS PRÉVOT, (1840-1913)

Primo maestro dei novizi (per più di 21 anni). P. Dehon lo definiva “il nostro santo” dehoniano.

5. Servo di Dio P. MARTINO CAPELLI, (1912-1944)

Fucilato dai nazisti con il sacerdote salesiano Don Elia Comini.

6. Servo di Dio P. BERNARDO LONGO, (1907-1964)

La missione di Wamba diventò la sua missione, il suo amore, il suo martirio. Uno dei Simba, con la lancia, gli spaccò il petto.

7. Servo di Dio Mons. JOSEPH WITTEBOLS, (1912-1964)

Primo vescovo di Wamba (Congo), martirizzato e trucidato dai “Simba”, insieme ad altri 27 religiosi dehoniani nel 1964.

Articolo disponibile in:

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter