24 febbraio 2016
24 feb 2016

128 anniversario di Decretum Laudis

di  Centro studi dehoniani

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

CSD notizia-decretum-laudis_IT

Il 25 febbraio 1888 segna una data importante nella storia dei Dehoniani: “Ecco una grande notizia! Cominciate col mettervi in ginocchio e ringraziate il Signore della sua immensa carità. Chi siamo noi, poveri meschini per una missione così grande! Le mie lacrime scorrono e il mio cuore si gonfia” (PSC 535). Chi si entusiasma tanto non è il p. Dehon, ma il suo confratello p. Adrien Rasset. La lettera alla sua sorella evidenzia quanto era importante per la giovane comunità questo decretum laudis. Il documento del febbraio 1888, rilasciato dal prefetto della Congregazione per i Vescovi e Regolari, il cardinale Ignazio Masotti, non solo conferisce ai Sacerdoti del Cuore di Gesù una sicurezza giuridica, ma con questo documento si passa da una società diocesana ad una congregazione di diritto pontificio. Da una comunità sotto l’autorità del vescovo diocesano ad una congregazione con possibilità di operare in tutto il mondo. È questa la visione che padre Dehon da sempre aveva perseguito. Il documento stesso descrive la Congregazione in termini estremamente positivi: “In mezzo ai rovi e alle spine di questo secolo, la pia Congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore è sorta come un fiore grazioso e profumato a San Quintino nell’anno 1877”. Un po’ più tardi durante una udienza padre Dehon ringrazia di persona il pontefice Papa Leone XIII per il decreto di lode. E il Papa risponde “Predicate le mie encicliche”. Tuttavia, per arrivare all’approvazione definitiva della Congregazione (1906) e delle Costituzioni (1923) la strada è lunga.

Testi citati originali in francese:

«Voici une grande nouvelle! Commencez par tomber à genoux et remercier Notre Seigneur de son immense charité. Qui sommes-nous, pauvres malheureux, pour une si grande mission! Mes larmes coulent et mon cœur se gonfle». (PSC 535).

 

«Parmi les ronces et les épines que notre temps produit partout abondamment, a pris naissance, à Saint-Quentin, en 1877, semblable à une fleur gracieuse et parfumée, la pieuse Société des Prêtres du Cœur de Jésus».

 

Decretum Laudis-original1

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter