23 febbraio 2020
23 feb 2020

Avviando processi … il progetto 3.1.3

di  Stefan Tertünte, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

2020-02-23f

Nella lettera programmatica 2018-2024, nel numero 3.1.3, il Governo generale afferma di volere in questo sessennio “promuovere e sostenere i nostri istituti teologici, in particolare Taubaté e Hales Corners”.

In questa prospettiva, membri del Centro Studi Dehoniani sono stati incaricati dal Superiore generale a effettuare delle visite alla Sacred Heart Seminary and School of Theology (USA) e alla Faculdade Dehoniana (BRA) nei mesi di novembre e dicembre 2019. I contatti si sono allargati subito ad altri nostri istituti accademici in Brasile, La Faculdade São Luiz a Brusque, ESIC Curitiba e anche a ESIC in Spagna.

Nei giorni 20-22 febbraio il Superiore generale, p. Carlos Luis Suárez Codorniú, ha convocato a Roma i direttori e i responsabili accademici di queste istituzioni per un primo incontro. Oltre ai rappresentanti delle istituzioni accademiche invitate, hanno partecipato il Superiore generale, il Vicario generale, p. Stephen Huffstetter, il Consigliere generale, p. Artur Sanecki e i membri del Centro Studi Dehoniani.

È stata una occasione per esprimere, da parte del Governo generale, la convinzione che l’insegnamento e la ricerca accademica, la formazione del clero, sono chiare espressioni del carisma dehoniano e trovano nella vita del fondatore, p. Léon Dehon, un riferimento ispirante. Trattandosi di una prima iniziativa, era necessario conoscere bene le realtà di ciascuno degli Istituti rappresentati e del Centro Studi Dehoniani. Non si trattava di presentare un programma preparato, ma di identificare prime possibilità di collaborazione per rafforzare, a livello accademico, la configurazione dehoniana delle istituzioni.

Il susseguirsi dei dialoghi sinceri e costruttivi durante questi due giorni ha evidenziato la speranza e la convinzione di andare avanti insieme. Di conseguenza si è deciso di scegliere un’opera breve di p. Dehon, per esaminarla in una prospettiva pluridisciplinare e internazionale, concretizzando così anche la convinzione di tutti i partecipanti che il cammino si costruisce camminando.

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter