Compleanno Live P. Zezinho scj

Evangelizzazione, Eventi » Brasile » 8 giugno 2021

L'8 giugno 2021, P. Zezinho scj, uno dei più grandi comunicatori della Chiesa cattolica brasiliana, celebrerà il suo 80° compleanno.


email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Per celebrare questo evento, è stata organizzata una trasmissione online. La trasmissione porterà al pubblico canzoni e testimonianze sulla vita e l’opera di P. Zezinho e sarà disponibile dalle 18 alle 22 sul canale YouTube di P. Zezinho (170.000 iscritti), su TV Evangelizar e stazioni radio.

P. Zezinho scj sarà presente, predicando alla messa e poi parlando con un altro artista di riferimento della musica popolare: Renato Teixeira. Accoglierà centinaia di ospiti che parteciperanno grazie alle possibilità aperte dalla tecnologia (ZOOM). Per l’occasione, sarà lanciato il Memoriale online di P. Zezinho scj con tutte le sue opere disponibili per la consultazione su Internet, così come molti altri lanci a sorpresa. Verrà anche lanciata ufficialmente la casa editrice SCJ. Saranno quattro ore di testimonianze e musica con molta “pace inquieta”, catechesi e speranza. Il repertorio comprenderà le principali canzoni che hanno segnato la carriera di Padre Zezinho, come “A Certain Galilean”, “Maria di Nazareth” e “Prayer for the Family”.

Informazioni: https://conventinho.com.br

Breve biografia 

José Fernandes de Oliveira, meglio conosciuto come padre Zezinho, scj, è nato l’8 maggio 1941 a Machado, Minas Gerais, sesto figlio di Fernando e Valdevina. Quando aveva solo due anni, la sua famiglia si trasferì a Taubaté, São Paulo, più precisamente a Vila São Geraldo, dove fu membro della comunità Sagrado Coração de Jesus, accanto a quello che oggi conosciamo come Conventinho, dei Padri Dehoniani. Fu lì che nacque la sua vocazione. All’età di undici anni, nel 1953, è entrato nel seminario di Lavras, Minas Gerais. Ha continuato i suoi studi per sei anni nel seminario di Corupá, Santa Catarina, dove ha potuto sviluppare molti dei suoi doni naturali, soprattutto la poesia. Nel sud del Brasile ha fatto il suo noviziato a Jaraguá do Sul, dove ha professato i voti religiosi il 2 febbraio 1961. Ha studiato filosofia nella città di Brusque (1961-1962) e teologia negli Stati Uniti a Hales Corners, Milwaukee (1963-1966) durante il Concilio Vaticano II. È stato ordinato sacerdote negli Stati Uniti il 21 settembre 1966 e poi assegnato al suo primo lavoro pastorale presso il Santuario di San Giuda a San Paolo dal 1967. Questo è stato il suo laboratorio pastorale, specialmente nel lavoro con i giovani e nella promozione delle vocazioni. Si distinse presto nella comunicazione e nell’uso dei più diversi mezzi di comunicazione. La sua fama si diffuse. Nel 1969 registrò una delle sue omelie sull’LP: “O Cristo Inconstante”. Nello stesso anno, ha registrato il suo primo CD per le Paoline: “Canção da Amizade”. Poi venne il suo primo libro che segnò un’epoca: “Alicerce para um mundo novo” (1970). Non si sarebbe mai fermato. Ci sono stati centinaia di libri e migliaia di canzoni che hanno cambiato la vita di molte persone. I suoi spettacoli di evangelizzazione attiravano folle sempre più grandi. Fu un promotore entusiasta delle Conferenze dei vescovi latinoamericani (CELAM) di Medellin (1968) e Puebla (1979), cantando in prosa e in versi l'”opzione preferenziale per i poveri”. Nel 1980 fu assegnato alla comunità Conventinho di Taubaté per insegnare comunicazione in quella che oggi è la facoltà Dehoniana. Ha formato molte generazioni di sacerdoti e vescovi. Ha continuato la sua intensa opera di evangelizzazione attraverso i media, la radio, la TV e più tardi Internet. Ha promosso vari gruppi musicali. Nel 2012 ha subito un ictus che lo ha tolto dal palcoscenico e lo ha privato della sua capacità di cantare. Anche allora non si è fermato. Ha scoperto mille modi per reinventarsi. Ha ricevuto il titolo di Dottore Honoris Causa dalla Pontificia Università Cattolica del Paraná (PUCPR) nel 2016, e nel 2019 dal Centro Universitario Salesiano (UniSalesiano). A ottant’anni, è ancora pieno di sogni, piani e progetti. Quando qualcuno gli chiese come faceva a non scoraggiarsi di fronte a tante difficoltà, rispose: “Il fiume trova sempre la strada per il mare”. È riconosciuto come uno dei più grandi comunicatori e catechisti della Chiesa cattolica brasiliana.

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter