03 luglio 2018
03 lug 2018

Gioia e fede sotto un tendone!

di  Radek Warenda, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Sotto il cielo oppure, meglio, sotto il tendone di Pliszczyn (Polonia) si sono radunati di nuovo circa 400 giovani collegati ai padri dehoniani o alla spiritualità dehoniana. Dal 25 al 30 di giugno hanno partecipato al XXV Incontro dei Giovani Dehoniani (25 Sercańskie Dni Młodych – SDM) a Pliszczyn, dove i dehoniani hanno la casa del postulantato e una parrocchia.

Tra i partecipanti, provenienti sia dalle parrocchie dehoniane, sia da quelle non dehoniane, erano presenti anche i rappresentanti della Moldova. Sono passati ormai 25 anni dalla prima iniziativa, che ha avuto tra i suoi promotori tra gli altri p. Tadeusz Michałek SCJ – oggi chiamato “il dragone” del SDM.

POL SDM-2018_5

Preghiera, giochi, educazione

La proposta dehoniana per i giovani non ha carattere solo formativo. È un bell’inizio delle vacanze, come dicono spesso i partecipanti, per “caricare le batterie”. Nel programma non mancano le conferenze – testimonianze, la preghiera le possibilità della confessione, ma anche i diversi workshop in maggioranza di tipo artistico e sportivo. Spesso coloro che guidano oggi i workshop sono stati essi stessi a loro volta partecipanti del SDM.

POL SDM-2018_4

Ospiti, ospiti

Un punto forte del SDM sono gli ospiti invitati per dare testimonianza o fare conferenze. Quest’anno tra di loro c’era Dariusz Maleo Malejonek, un musicista e Jan Mela, un viaggiatore disabile che ha conquistato il circolo polare artico. Il tradizionale concerto è stato fatto dal gruppo “NiemaGOtu” (“Lui non c’è qui”) che ha scritto l’inno della GMG a Cracovia.

Il SDM da tanti anni diventa un’opportunità per conoscere i dehoniani. Perciò anche quest’anno è stata organizzata la prima messa dei nuovi ordinati dehoniani: p. Mateusz Tomczykowski SCJ e p. Jakub Gąsienica-Jacków SCJ. Ma tra gli ospiti non sono mancati i vescovi. Mons. Marek Stolarczyk, di Varsavia – responsabile della pastorale giovanile nel episcopato polacco – ha dedicato parte del suo tempo ai giovani.

POL SDM-2018_3

Senza fine

Come negli anni passati, gli organizzatori volevano arrivare attraverso questo evento a tutti coloro che non potevano essere a Pliszczyn. Per fare ciò, è stata di particolare aiuto la Radio Profeto con le trasmissioni in diretta e il gruppo della comunicazione.

Il SDM in realtà non è solo un buon inizio delle vacanze, ma tenta di dare una solida base per la vita cristiana. Fa sempre una grande impressione la presenza dei giovani che 10 o 15 anni fa hanno cominciato la loro esperienza con i dehoniani da SDM. Neanche questa volta sono mancati insieme con i loro piccoli figli.

foto: sercanskie.pl; facebook.com/bpmsolarczyk

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter