20 giugno 2018
20 giu 2018

Giorni di grazia: un nuovo diacono e un nuovo sacerdote dehoniani

di  Maria Ceraolo

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

La provincia di EUF ha visto, nei giorni scorsi, due dei suoi membri diventare rispettivamente diacono e sacerdote. Si tratta dei confratelli Vincent Mihn Nhat Nguyen, che è stato ordinato diacono il 27 maggio, e di Dominique Ai Long Vu, che ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 2 giugno.

La celebrazione del 27 maggio si è svolta nella parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli di Strasburgo, dove Vincent ha fatto il suo stage di preparazione al diaconato, e lo stesso vescovo ausiliare di Strasburgo, Mons. Vincent Dollmann, nonché vescovo coadiutore di Cambrai, ha presieduto la celebrazione.

EUF ord_2018_1

Nella sua omelia, mons. Dollmann, oltre a soffermarsi sul servizio del diaconato, ha voluto ricordare nelle sue parole anche il card. François-Xavier Nguyen Van Thuan, che ha subito la prigionia da parte del regime comunista, che è un esempio di fede, di perseveranza, di fermezza nella fede che merita di essere ricordato.

Il sabato 2 giugno, a Parigi, nella chiesa di Sant’Ambrogio, è diventato sacerdote il confratello Dominque Ai Long Vu, che ha ricevuto gli ordini sacri da parte del vescovo ausiliare di Parigi, Mons. Denis Jachiet.

La partecipazione a questa celebrazione è stata molto sentita, e tra i presenti, oltre ai familiari, confratelli e amici di Dominique, erano presenti anche p. Leandro Garcês, direttore della formazione, e p. Jean Dubray, anch’esso membro dell’équipe formativa, insieme al rappresentante del Seminario di San Sulpizio – p. Jean-Marie – luogo dove Dominique ha trascorso il suo anno di diaconato, prima di diventare sacerdote.

EUF ord_2018_2

L’omelia di Mons. Jachiet, che potete leggere per intero sul sito della provincia EUF, ha voluto sottolineare, oltre alla bellezza della creazione e a come tutto ciò che esiste sia riconducibile alla bontà di Dio, anche e soprattutto cosa vuol dire essere sacerdote, qual è il senso del servizio sacerdotale verso i fratelli, che non deve essere visto come una posizione di privilegio, un titolo di merito, ma un vero donarsi al servizio degli altri, per far conoscere la misericordia di Cristo e il suo amore per i fratelli.

Un piacevole aperitivo serale in compagnia di quanti hanno voluto partecipare la loro vicinanza e congratularsi con Dominique – parenti, amici e confratelli, provenienti da diverse parti del mondo – ha concluso la giornata.

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter