29 marzo 2021
29 mar 2021

Dehoniana 2020

Dehoniana 2020
Nuovo numero della rivista Dehoniana
di  Stefan Tertünte scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

È stata pubblicata la nuova edizione della ella rivista Dehoniana. Il dossier centrale è composto da diverse relazioni tenute in occasione di un seminario di lettura delle Couronnes d’Amour di p. Dehon, organizzato dalla Commissione Teologica Dehoniana dell’Europa. Un contributo di p. Zamboni sulla teologia del Cuore di Gesù, un articolo di p. Barbosa sulla preghiera caratteristica dei dehoniani, l’atto di oblazione, e un’intervista con P. Arnaiz Ecker, fatta alla fine del suo incarico come vicedirettore del CSD, costituiscono altri elementi di questa edizione. La nuova Dehoniana è stata spedita in versione cartacea nelle diverse entità ed è già presente e scaricabile sul sito www.dehonianadocs.org.


Editoriale

Leggere Dehon. Da un lato è, questo, un desiderio espresso da confratelli, e non solo, desiderosi di conoscere meglio la persona e il pensiero di Léon Dehon. È anche necessario per mantenere vivo il riferimento alla persona la cui esperienza di fede sta all’origine della Congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù, i Dehoniani (Cst 2). Dall’altro lato, gli scritti di Dehon sono tanti, per la quantità e per il genere letterario: Diari, corrispondenza, meditazioni, articoli di riviste, libri per la diffusione della dottrina sociale della Chiesa, testi “magisteriali” per la Congregazione, ecc. In più si tratta di testi scritti un secolo fa, da una persona che con la sua morte non esercita più un aiuto interpretativo. Quindi, cosciente o no, ogni lettore, oggi, deve svolgere un lavoro ermeneutico per rendere presente i messaggi dei diversi scritti di Dehon.

Fra questi scritti, le opere cosiddette spirituali, per la maggior parte meditazioni, meritano una particolare attenzione. Comprendere oggi il “mondo” che Dehon ha voluto costruire o proporre a livello spirituale, non è impresa facile e scontata. Nel dossier centrale di questa edizione pubblichiamo testi che sono stati prodotti e presentati in un seminario di lettura del libro Les couronnes d’amour au Sacré-Cœur, di Dehon. Con questo seminario la Commissione Teologica Dehoniana dell’Europa ha inteso dare seguito a una richiesta dei superiori maggiori del continente. Certo, non è possibile riprodurre in una rivista la dinamica di un seminario, con tempi di lettura e condivisioni in gruppi o assemblea. Nonostante questo, i contributi possono essere di interesse per chi desidera avvicinarsi a quest’opera importante di Dehon.

Perfectae Caritatis n. 2, fra i principi di rinnovamento della vita religiosa, non solo elencava l’importanza dei fondatori, ma anche quella delle “sane tradizioni, poiché tutto ciò costituisce il patrimonio di ciascun istituto” (PC 2). Ad oggi, l’atto di oblazione viene vissuto in questo spirito? L’articolo di Victor de Oliveira Barbosa, con un metodo acquisito durante il programma delle Borse per gli Studi Dehoniani (BSD), ritraccia sia l’evoluzione storica della ricerca di preghiere condivise nella Congregazione, sia quella delle diverse preghiere di oblazione che sono emerse lungo gli anni e in luoghi diversi. Lo studio evidenzia, tra l’altro, ciò che può sembrare una banalità: se non esiste una comprensione dell’atto di oblazione come atteggiamento esistenziale, le preghiere di oblazione perdono il loro significato.

Negli ultimi anni, a quanto pare, è cresciuta l’attenzione per la devozione al Sacro Cuore di Gesù e per la sua adeguata comprensione teologica oggi. In questa prospettiva proponiamo un articolo di Stefano Zamboni, già pubblicato qualche anno fa nella rivista Testimoni. In un tempo come il nostro, in cui la vulnerabilità dell’umano è un dato innegabile, l’insistenza sulla “ferita del Cuore” da parte di Zamboni apre anche le strade ad una lettura teologica dell’attuale tempo di crisi.

Nel corso dei sei anni come vicedirettore, Juan José Arnaiz Ecker ha arricchito il Centro Studi Dehoniani con la sua competenza e passione per gli studi dehoniani. Soprattutto il progetto delle Borse per gli Studi Dehoniani è stato per lui al tempo stesso sfida e opportunità: leggere e studiare Dehon e i testi fondamentali della Congregazione, ricercare ciò che egli chiama “un codice carismatico”, conferire senso vitale alla comprensione della vita consacrata dehoniana. L’intervista con lui lascia trasparire il suo modo di procedere nella ricerca, come pure contenuti destinati a interrogare il lettore su diverse questioni della vocazione dehoniana.

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter