18 aprile 2016
18 apr 2016

Vicini all’Ecuador

di  Rinaldo Paganelli, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

ecuador-terremoto

In questi giorni difficili per il terremoto in Ecuador siamo vicini ai nostri confratelli che operano in quel paese. Le informazioni che abbiamo ricevuto parlano di una situazione grave e problematica. Il litorale ecuadoriano è stato il più colpito. I confratelli di Bahía de Caráquez (Provincia di Manabí che è sul litorale) sono quelli che stanno soffrendo di più perché la città è per gran parte distrutta. Si contano dieci vittime tra i parrocchiani e numerosi feriti. La nostra casa di Bahía non ha sofferto gravi danni. A causa delle piogge degli ultimi giorni le strade principali di collegamento tra la sierra e la costa sono in diversi punti interrotte, questo fatto rende ancora più difficili i soccorsi. Il superiore generale p. Heiner, scrivendo al superiore del distretto P. José Luis Domínguez, assicura che: “Le nostre preghiere sono unite alle vostre preghiere, i nostri pensieri sono uniti ai vostri pensieri. Che Dio benedica la vostra comunità, il popolo dell’ Ecuador e la vostra missione”.

 

Articolo disponibile in:

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter