15 aprile 2021
15 apr 2021

Centri spirituali dehoniani in rete

Ancora incerto lo svolgersi del meeting fra i centri spirituali dehoniani, previsto in autunno. P. Artur, consigliere generale introduce il progetto di presentazione delle centri spirituali su dehoniani.org.

di  Artur Sanecki, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Uno dei settori apostolici che l’attuale amministrazione generale nella lettera programmatica ha inteso esplorare e promuovere in questo momento della nostra storia è quello dei centri di spiritualità. La lettera osserva: “Il grande desiderio del nostro Fondatore era che la sua Congregazione avesse case di adorazione perpetua (cf. DG 83,2), dove i discepoli di Gesù potessero davvero sperimentare la presenza del loro Maestro «in mezzo a loro». I centri di spiritualità attirano l’attenzione delle persone nelle diverse culture e sistemi sociali del mondo moderno” (Lettera Programmatica 2018-2024, 2.3).

Un possibile sviluppo del nostro apostolato formativo-spirituale potrebbe contribuire a rispondere meglio alle sfide del mondo attuale. La prima sfida è quella di trovare una giusta risposta al desiderio del Fondatore di avere nella congregazione case di preghiera, centri di spiritualità eucaristica. La seconda s’identifica con la ricerca di risposta alle aspettative e alle ricerche dell’uomo moderno: ricerca dello spirituale, dell’integrazione e del rinnovamento interiore e allo stesso tempo la volontà di dare un senso alla fragilità della vita. La terza sfida è quella di migliorare la condivisione del nostro carisma e della vita delle nostre comunità con la gente attorno a noi.

Come dehoniani, abbiamo attualmente circa una quindicina di case religiose che sono centri di spiritualità. Sono case diverse, sia per dimensione che per tipologia di proposte formative e spirituali. In alcune di loro i padri vi lavorano a tempo pieno, in altre vi sono molteplici attività apostoliche. Vi sono luoghi che si specializzano in alcuni settori, come ad esempio, con le famiglie o i giovani. Ma vi sono anche case che sono aperti a qualsiasi tipo di persone e gruppi che chiedono.

La situazione pandemica ha limitato notevolmente le possibilità di incontro e di condivisione. La lettera programmatica prevedeva per l’autunno dell’anno 2021 un incontro dei responsabili dei centri di spiritualità e delle case di ritiro dehoniani. Nei prossimi mesi verificheremo se sarà possibile realizzare questo piano. Approfittando però della nostra pagina web, vogliamo cominciare a far conoscere maggiormente le diverse case di esercizi e di formazione spirituale, che esistono nelle diverse parti della nostra congregazione. Nelle prossime settimane cercheremo di presentare il maggior numero possibile dei nostri centri di spiritualità. Speriamo che il materiale condiviso da diverse entità sparse nel mondo ci aiuti non soltanto a migliorare la mutua conoscenza, ma anche a sentirci ancora di più vicini nella nostra missione comune nella Chiesa.

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter

Invio email a dehoniani.org
Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy.