02 marzo 2016
02 mar 2016

Linee per un’azione sociale in Europa

di  Francesco Mazzotta, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

incontro-sup-mag-EUR-2016 IT2

Diciassette religiosi dehoniani d’Europa, fra Superiori Maggiori e delegati sono riuniti dal 29 febbraio al 4 marzo a Clairfontaine (Belgio), che attualmente funge da casa di accoglienza per gruppi e incontri. Si tratta della casa più antica della Congregazione. Fu acquistata nel 1889 dallo stesso Fondatore p. Dehon.

Lo scopo dell’incontro è quello di riflettere sull’attuale dimensione sociale dehoniana in Europa, per cercare di dare una risposta concreta ad alcuni dei problemi sociali presenti nella nostra società.

sup-mag 2016 1

Nella mattinata, il consigliere generale p. Artur Sanecki ha presentato il programma dell’Amministrazione Generale per il sessennio 2015-2021, a partire dalla sua genesi.

Esso consta di un’introduzione, in cui si tratteggia la figura di Abramo che si lascia formare da Dio, si mette in movimento e diventa una benedizione per sé e per gli altri.

Le aree di interesse del documento sono costituite dalla formazione, dai poveri e dall’evangelizzazione. In questi tre ambiti occorre intervenire e individuare tracce di misericordia.

sup-mag 2016 2

Per quel che concerne la formazione, occorre creare una cultura che favorisca la formazione dehoniana valorizzando (Dehon docs e Studia dehoniana docs).

In ordine al tema dei poveri, occorre accogliere la povertà come via di relazione e vivere la propria povertà come strumento che aiuti a crescere nella solidarietà.

L’ambito dell’evangelizzazione, chiede di ricercare e gestire risorse umane a livello continentale e dialogare con le diverse realtà culturali e religiose.

sup-mag 2016 3

Nel pomeriggio, p. Artur ha illustrato il programma dell’Amministrazione Generale per l’Europa, che prevede una cooperazione fra le varie entità, l’individuazione di iniziative concrete a livello continentale e la costituzione di strutture di cooperazione fra le entità e l’amministrazione generale.

Terminata la presentazione, si è proceduto a un primo scambio di idee su 6 questioni che sono state individuate e che verranno ulteriormente approfondite nella giornata di domani:

1. Strutture intermedie di coordinamento;

2. Progetti internazionali;

3. Settimana di formazione permanente;

4. Progetti comuni per i migranti;

5. Luoghi per stage da condividere;

6. Coordinamento di pastorale giovanile e missionaria.

Al termine della giornata p. José Agostinho De Figueiredo Sosa è stato eletto presidente dei provinciali d’Europa, segretario è p. Claude Siebenaler.

sup-mag 2016 4

sup-mag 2016 5

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter