10 marzo 2016
10 mar 2016

Biblioteca della Congregazione

di  Jozef Golonka scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Tra i vari servizi della Curia Generalizia troviamo l’Archivio Generale. È diviso in vari settori:

– Archivio proprio con gli scritti del fondatore, P. Leone Dehon, e tutta la documentazione della vita della Congregazione dalla sua nascita (1877) fino all’ultimo XXIII Capitolo Generale (2015);

– Archivio delle foto e Biblioteca della Congregazione che contiene la raccolta dei libri scritti sia dal Padre Fondatore sia dai diversi membri della Congregazione. Questi libri fanno una parte della storia della Congregazione.

archivio 1-2_IT

Nel maggio 1931 il Superiore Generale padre Philippe alla visita canonica a Nijmegen disse: “Siamo convinti che la nostra Congregazione rimarrà la Congregazione dei Sacerdoti del S. Cuore se lo spirito del nostro Fondatore rimarrà vivo. Quindi noi ci sentiamo spinti di penetrare nel suo spirito. Padre Dehon è morto ma il suo spirito non è morto. Lui vive nella sua Congregazione e nei suoi scritti”. Da allora si è cominciato a conservare, tradurre e pubblicare gli scritti di P. Dehon e a raccogliere tutto ciò che hanno scritto i membri della Congregazione. La biblioteca della Congregazione dovrebbe contenere:

– Tutto quello che la Congregazione o le Provincie hanno pubblicato e pubblicheranno.

– Tutto quello che i membri della Congregazione scrivono e pubblicano tramite qualsiasi casa editrice.

– Tutto quello che si pubblica sulla Congregazione o sui membri dell’Istituto.

La Biblioteca della Congregazione è una fonte per conoscere meglio lo spirito della Congregazione, rafforzare il legame fra le varie provincie e i membri e per diventare un riferimento storico.

La Biblioteca della Congregazione contiene 4500 volumi: libri, tesi di dottorato, tesi di licenza degli SCJ, oltre agli scritti di P. Leone Dehon tradotti in varie lingue. Un’altra parte della biblioteca è occupata dalle riviste prodotte dai membri della Congregazione e contiene 440 titoli usciti in tutto il mondo SCJ.

archivio 1-1

Di seguito offriamo una breve presentazione di tre testi usciti nel 2015

“Le mele rosse, Riscoprire digiuno e astinenza”, di p. Aimone Gelardi. Professore emerito che ha insegnato la teologia morale ed etica filosofica a Bologna, è stato amministratore delle EDB, autore di vari libri pubblicati dalla stessa casa editrice. Il libro fa parte di una collana di 12 libretti tascabili. L’autore intende avvicinare e spiegare il senso del digiuno e dell’astinenza “cominciando da quello eucaristico che prepara all’incontro con il Signore”(p. 8). Il significato di un simile titolo: “Tra i ricordi di lontane quaresime e astinenze, conservo quello di un santino con un Ecce Homo, sul retro del quale una certa suor Agnese aveva scritto in bella grafia. Noi, che eravamo più piccoli, guardavamo allora Michela quasi fosse Giovanna d’Arco, quando, con rara fedeltà, evitava le mele rosse che, in attesa di altra frutta di stagione, si mangiavano in Quaresima, tra inverno e segnali di primavera come i primi fiori sui mandorli” (p. 33).

 

«Spiritualité du Coeur du Christ. Ils regarderont celui qu’ls ont trasperencé», di p. Yves Ledure edizione di Nouvelle Cité, collana spiritualité, pp. 187. L’autore é membro della Provincia Euro-francofona, professore emerito di filosofia all’Università a Metz in Francia. E’ uno dei pochi dehoniani che conosce gli scritti di Padre Dehon ed é autore di numerosi libri sul nostro Fondatore. L’autore nel libro spiega che la devozione al Cuore di Gesù è stata molto popolare nel passato, ma si è molto diffusa nel XVII secolo in tutta la Chiesa cattolica dopo il messaggio di Margarita Maria Alacoque. Tanto che nel 1899, Leone XIII poté consacrare il genere umano al Cuore di Gesù. Nel libro si propone di ritrovare le origini di questa diffusione per costruire una autentica spiritualità evangelica.

„Panie, co chcesz, abym czynił? Teologia powołania kapłańskiego i zakonnego. Studium na podstawie życia i pism Leona Jana Dehona (1843-1925)”, di p. Stanisław Gruca. È il frutto della ricerca teologica per la tesi dottorale nell’Università Cattolica a Lublino. E’ stato edito dalla casa editrice Dehon a Cracovia. Nel libro l’autore sottolinea la teologia della vocazione sacerdotale, e religiosa negli scritti di Padre Dehon. Emerge un ritratto del dehoniano: umile, libero dal scoraggiamento e dalla bruciatura interiore, pieno di carità, fiducioso alla Chiesa e ai Superiori, fedele alla preghiera, in grado di valutare la realtà sociale.

Articolo disponibile in:

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter