08 marzo 2016
08 mar 2016

Donna nella famiglia dehoniana

di  Silvia Bertozzi

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Come la storia insegna, la spiritualità dehoniana, una forma specifica di vivere la corrente spirituale del Sacro Cuore di Gesù, deriva la sua ispirazione da una congregazione di suore francesi, declinato secondo la specifica intuizione di P.Dehon, incarnato nella storia per aiutare i bisogni e la missione della Chiesa.

8-marzo IT

C’è un posto

Per lungo tempo, ci sono stati solo i padri dehoniani a vivere il carisma, e solo grazie allo sviluppo dei semi gettati durante il Concilio Vaticano II, si è visto il carisma diffondersi in varie forme di vita consacrata al femminile quali Istituti secolari.

In tempi recenti c’è stata la volontà da parte della Congregazione di raccogliere sotto la dicitura Famiglia Dehoniana tutte le varie entità di persone che in vario modo e secondo il loro stato di vita vivono il carisma: accanto alla Congregazione dei padri trovano posto le varie forme di vita consacrata al femminile e i laici.

Per quanto mi riguarda, sono consacrata nell’Ordine delle Vergini Consacrate (Ordo Virginum) che vivono nel mondo, e per grazia, vivo la mia consacrazione sotto l’egida del carisma dehoniano. Sono stanziata in Finlandia, terra di missione per p. Dehon, oggigiorno terra di ri-evangelizzazione.

Innamorata nonostante le drammatiche

Ho vissuto in Finlandia per quasi 22 anni, da quando sono arrivata qui per lavoro, e ho scoperto i padri dehoniani proprio qui, prima di conoscerli davvero e di fare esperienza del carisma a Bologna, anni dopo il mio arrivo in Finlandia.

A causa di una serie di drammatici eventi nella mia vita, mi sono innamorata di Gesù, del Suo amore, del Suo cuore trafitto. Dovrei dire che il mio incontro con Gesù in una circostanza particolarmente drammatica della mia vita ha preso la forma del Suo cuore perché era il modo più naturale di comunicare con me.

Incontrarmi con il Sacro Cuore di Gesù ha significato per me una conversione del cuore e la capacità di rispondere alla Sua chiamata con la mia vita. Così mi sono consacrata ricevendo la consacrazione nell’Ordo Virginum e vivendola secondo il carisma.

Lavorare per vivere, vivere per gli altri

In Finlandia lavoro per vivere, e dedicato tutto il mio tempo libero a servire i bisogni della Chiesa locale.

Sono responsabile a livello nazionale della formazione dei gruppi di laici “dehoniani” che vivono la spiritualità dehoniana, facendo in modo che abbiano a disposizione il materiale fornito dal Comitato di formazione della Famiglia Dehoniana, organizzando incontri mensili per il gruppo di Helsinki e un ritiro di tre giorni annuale in accordo coi padri dehoniani.

I miei fine settimana sono dedicati alla catechesi, nello specifico, alla preparazione alla Prima Comunione e Cresima per giovani e adulti.

La trasmissione della fede è tinta coi colori del Sacro Cuore, in quanto mi sento spinta a testimoniare con parole e gesti che è Lui la mia sorgente and Lui il tesoro da cui attingere quello di cui ho bisogno per testimoniare il Suo amore.

8-marzo

Il doppio “ecce”

In ufficio o nel servizio in parrocchia, mi ritrovo a metter in pratica le caratteristiche del carisma quali Ecce Venio, Ecce Ancilla, Fiat e riparazione. La vita mi mette alla prova e mi spinge a trovare modi creativi di declinare i tratti del carisma in modo convincente e vitale.

Ecce Venio è la mia risposta quando incontro qualcuno nel bisogno, avvicinandomi per aiutare l’altro a trovare risposte significative per uno specifico e spesso drammatico momento nella vita. E diviene anche la mia risposta quando nel mezzo delle mille attività giornaliere mi ritrovo attratta alla Messa e Adorazione o alla preghiera.

Ecce Ancilla è il mio motto quando insegno catechismo ai giovani o agli adulti.

Fiat è riservato ai momenti quando la vita prende una svolta inaspettata e sono invitata a trovare la Sua volontà anche lì. È una sfida, ma la ricerca porta con se una profonda gratificazione.

La riparazione la vivo quando nella preghiera di intercessione includo tutti i lontani, incapaci di sedersi alla mensa del Signore, al punto da piangere per loro, e chiedere sollievo e aiuto al posto loro.

Carisma da faccia a faccia

Non ho imparato il carisma da letture sulla vita di p. Dehon o dalle sue opere spirituali. Non ho mai avuto occasione di avere una formazione sistematica come i religiosi. Comunque, in un momento successivo, ho letto la vita e il Direttorio e tutto quanto era stato tradotto in italiano. Ma all’inizio ho imparato grazie alla guida e aiuto di un padre dehoniano che da allora è divenuto il mio padre spirituale. Ho custodito il prezioso insegnamento che è con la mia vita che posso ispirare e aiutare gli altri a trovare lo stesso tesoro nel Cuore di Gesù.

Articolo disponibile in:

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter