24 marzo 2021
24 mar 2021

“Dare quel poco che abbiamo”

I dehoniani di Caracas aprono le loro porte alle persone più bisognose, offrendo quel poco che hanno.


email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

“Avevo fame e mi avete dato da mangiare, avevo sete e mi avete dato da bere, ero uno straniero e mi avete accolto nella vostra casa. Ero uno straniero e mi avete accolto nella vostra casa” (Mt 25,35)

Negli ultimi anni la moneta venezuelana (bolivar) ha subito una significativa svalutazione, a partire dal 2008 con l’eliminazione di tre zeri e continuando con cinque zeri, questo ha generato una iperinflazione, che ha raggiunto la sua massima espressione nell’anno 2017. Successivamente c’è stata una riconversione della moneta nel 2018 e l’incorporazione di nuove banconote al cono monetario. L’ultima incorporazione risale al 5 marzo 2021. L’incorporazione di banconote di alto taglio non significa un aumento del benessere sociale ed economico dei cittadini, al contrario, significa più inflazione, povertà e disuguaglianza. I prezzi del paniere di beni di base superano la capacità delle pensioni e dei salari, che sono insufficienti a coprire il costo del paniere di beni di base.

A causa di questa situazione, sempre più persone mancano di cibo quotidiano e devono ricorrere a modi alternativi per ottenere il sostentamento quotidiano.

In questo contesto, ci sono molte persone non protette: disoccupati e salariati, con uno stipendio che non è nemmeno sufficiente per un prodotto alimentare, la maggior parte di loro sono anziani e piccole famiglie. A causa dell’impossibilità di accedere al cesto alimentare di base e quindi al cibo quotidiano, devono ricorrere alla ricerca di cibo, spesso camminando per le strade della città sperando nella generosità degli altri. Dalla nostra comunità “Seminario P. Dehon”, situata nella capitale del paese, ogni martedì e giovedì offriamo un piatto di cibo ai fratelli più bisognosi. Serviamo una media di 150 persone e con il passare dei giorni questo numero aumenta. I bambini e un gran numero di anziani vengono alla nostra porta e noi siamo sempre pronti ad aiutarli.

In mezzo a questa situazione, noi dehoniani continuiamo a cercare di dare quel poco che abbiamo, vedendo il volto di Gesù nei volti di tutti i nostri fratelli più svantaggiati.

Se vuoi saperne di più sui nostri progetti in Venezuela e su come aiutarci, puoi contattarci a: seminariodehonven@gmail.com o visitare le nostre reti sociali:

Facebook: Seminario P. Dehon

Instagram: seminarioscjven

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter

Invio email a dehoniani.org
Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy.