21 settembre 2020
21 set 2020

Missionari che si preparano via Zoom

La pandemia non ferma la formazione e i progetti missionari. Un gruppo di dehoniani si prepara alla missione di Sud America sfruttando le piattaforme social.

di  Diego Diaz, scj

email email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Il contesto pandemico ha portato molti cambiamenti nella vita delle persone. I dehoniani fedeli allo spirito di p. Leo John Dehon hanno intrapreso un cammino di preparazione alla missione in Sud America (Argentina, Uruguay e Paraguay).

Le sessioni avvengono ogni martedì alle 21.00 presso la sede centrale (Mississippi), alle 23.00 in Argentina, il che significa che in India e Indonesia è la mattina del giorno successivo. I partecipanti iniziano l’incontro dicendosi “buonanotte” o “buongiorno” a seconda della loro posizione. Può essere il martedì e il mercoledì alla stessa ora, grazie alla piattaforma Zoom.

I missionari hanno approfondito la storia delle tre provincie dehoniane (Argentina, Uruguay Paraguay) e le usanze locali. La settimana scorsa abbiamo visto le prospettive della Provincia e le diverse opportunità ministeriali che i dehoniani realizzano nei paesi del Sud America. Ci sono attività individuali per approfondirne l’esperienza attraverso i Powerpoint, video e musica.

Ecco le impressioni di p. José Richard, uno dei partecipantI: «Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo ad ogni creatura” (Marco 16,15).). Il mandato di Gesù ai suoi discepoli è molto vivo ed è ancora oggi fonte di ispirazione per molti. A causa della situazione COVID-19, i missionari dovevano andare in Argentina, ma sono stati costretti ad aspettare. E così c’è stata un’iniziativa della Provincia Argentina per iniziare la missione attraverso l’applicazione Zoom. L’ho trovata molto utile e di grande aiuto a capire bene la cultura dell’America Latina in generale e, in particolare, dell’Argentina, dell’Uruguay e del Paraguay. I webinar hanno mostrato attraverso PowerPoint e video: lo stile di vita della gente nella società che include il cibo, le attività quotidiane e le loro passioni, ma anche le attività e gli eventi spirituali e liturgici del contesto ecclesiale dell’America Latina.

Un altro fattore importante per me è stato la missione della Provincia Argentina, che consiste nella presenza e nella missione dehoniana in Uruguay e in Paraguay. Le diverse attività in cui siamo impegnati comprendono la vita pastorale e sociale della gente.

Il webinar su “Formazione missionaria” mi ha dato un’idea generale e un’immagine della cultura latinoamericana e della missione dehoniana in questi tre paesi. Così sento che non sarò vuoto e non sarò un estraneo quando raggiungerò la missione. Questo mi ha permesso di prendere seriamente nota anche della preparazione spirituale e mentale di cui ho bisogno per preparare il mio cuore e abbracciare un’altra cultura e un altro modo di vivere. Il webinar su “Formazione missionaria” mi ha dato un’idea generale e un’immagine della cultura latinoamericana e della missione dehoniana in questi tre Paesi. Così sento che non sarò un alieno e un estraneo quando raggiungerò la missione. Questo mi ha permesso di prendere seriamente coscienza anche della preparazione spirituale e mentale di cui ho bisogno per preparare il mio cuore e abbracciare un’altra cultura e un altro modo di vivere.

Sono felice di far parte della missione nella nostra Provincia Argentina, e la mia preoccupazione è quella di imparare lo spagnolo, che è una lingua completamente nuova per me, ma sono fiducioso di poterlo fare nel corso del tempo.

Devo ringraziare P. Juan Domingo (Superiore Provinciale) per aver intrapreso l’iniziativa dell’ organizzazione del webinar e Fr. Diego Diaz come facilitatore. Grazie ad entrambi per le sessioni di arricchimento e di informazione”.

Ci uniamo alla preghiera per questa esperienza e incoraggiamo altri dehoniani a continuare ad essere creativi, come il nostro fondatore ci aveva chiesto di essere.

 

Iscriviti
alla nostra newsletter

ISCRIVITI

Seguici
sui nostri canali social

 - 

Iscriviti
alla nostra newsletter